fbpx

Ogni bottiglia parla di noi.

Per noi è importante effettuare vinificazioni in piccole quantità, per capire le differenze di ogni vigneto e poter tracciare la miglior via da seguire, grazie ad una perfetta visione delle influenze del microclima e delle diversi fasi.

Tutto questo umilmente, stagione dopo stagione. Semplicemente.

Abbiamo colto i colori ed il passato di questa terra per farne il nostro futuro, concepito una filosofia che ne racchiudesse l’anima e l’essenza.

La linea classica

La nostra linea classica è composta da 7 vini, ci sono i 3 capisaldi del territorio, Passerina, Pecorino e Rosso Piceno, quelli che più di tutti incarnano l’anima del territorio, i vini che devono essere bevuti per capire la filosofia che sta alla base della nostra produzione.

Niamh - Passerina

Niamh

Passerina IGT

Ribelle - Pecorino

Ribelle

Falerio Pecorino

Quiete - Rosso Piceno

Quiete

Rosso Piceno

Chiave di Volta - Merlot

Chiave di Volta

Marche Merlot IGT

Cretico - Malvasia

Cretico

Marche Malvasia Bianca di Candia

Chamaeleon - Marche Bianco (Orange Wine)

Chamaeleon

Marche bianco IGT

Siamo una cantina giovane, fatta di giovani, questo ci permette di sperimentare e produrre i vini che ci piacciono.
Ad affiancare i tre classici del territorio abbiamo il nostro Merlot in purezza, molto apprezzato dai nostri  clienti, il Malvasia di Cantina 100%, fatto con uve che si trovano sul territorio ma il più delle volte usate per tagli di altri Marche Bianco.
Un altro “esperimento” per noi molto importante è il nostro Orange no-orange, un fermentato che segue il processo di produzione di un classico Orange Wine che si interrompe con il filtraggio, noi lo definiamo un Orange facile.

Abbiamo deciso di legare questo vino al sommo Dante dopo alcune riflessioni.
Volevamo creare un vino rosato, non un rosato come ci si aspetterebbe nelle Marche, un rosato in stile provenzale, terra di grande tradizione per questa tipologia di vini, tanto difficile da produrre e tanto versatile.
Tutto parte da quel luogo, l’antica Occitania, terra che comprende Provenza e altre regioni sul confine franco-spagnolo.
È stata la pandemia a farci scegliere il nome, facendo ricerche storiche approfondite che ci hanno portati a scoprire un verso della Divina Commedia in Occitano, dove Dante incontra il poeta francese Arnaut Daniel (Purgatorio XXVI, 139-148).
Cercando tra le parole che potessero dare un profondo significato alla nostra voglia di fare questo vino nonostante il periodo, abbiamo scelto che il concetto doveva essere “guardare avanti”, così arrivò DENAN, come nel versetto del in cui Dante fa parlare il poeta proprio in Occitano:
“Tan m’abellis vostre cortes deman,
qu’ieu no me puesc ni voill a vos cobrire.
Ieu sui Arnaut, que plor e vau cantan;
consiros vei la passada folor,
e vei jausen lo joi qu’esper, denan.
Ara vos prec, per aquella valor
que vos guida al som de l’escalina,
sovenha vos a temps de ma dolor!”

Denan

Marche rosato IGT

La linea Bastianelli Experience

“Tre vini importanti*, dedicati al nostro anno di maturità vitivinicola”

Abbiamo scelto di lavorare secondo il concetto di ACCORDO A 432 HERTZ (Hz), la frequenza che si armonizza con gli altri esseri viventi, con il battito cardiaco, con la replicazione del DNA e con la sincronizzazione cereblale.

La cantina è stata progettata per schermare le frequenze nocive e la sala di affinamento è immersa in musica classica a 432Hz.

Giuseppe Verdi fece di questo concetto il fulcro della sua idea di musica, oggi noi siamo convinti che questa armonia tra gli esseri viventi sia fondamentale per un corretto invecchiamento del nostro vino.

Posato

Falerio Pecorino Doc

2018

Tre

Marche Rosso IGT

2018

Ali

Marche Alicante IGT

2018

0